Cos'è il Content Pruning: Guida per un “Giardino Digitale in fiore”

Content-Pruning-Guida-per-un-Giardino-Digitale-in-fiore

Nel mondo del marketing digitale, dove il contenuto è re indiscusso, è necessario imparare a gestire in modo attento il “giardino” del proprio “reame” per far sì che la tua presenza online sia sempre in fiore.
Come? Con la pratica del “Content Pruning” (tradotto, “potatura dei contenuti”)!

Ma che cos’è il Content Pruning? È una tecnica conosciuta ancora da pochi ma che punta ad eliminare i rami secchi, cioè tutti quegli elementi di troppo che affollano le tue pagine social, per dare spazio ai “nuovi germogli” che rendono i tuoi contenuti più freschi e attuali e agevolano un aumento del traffico al sito.
In questo articolo vogliamo darti alcuni semplici consigli per imparare ad utilizzare questa tecnica.

 

Come Nasce il Content Pruning?

Il mondo digitale è in costante evoluzione e il Content Pruning nasce dalla consapevolezza che la quantità non è sempre sinonimo di qualità e che per una realtà online organizzata, è indispensabile curare i dettagli ed essere costantemente attenti ai contenuti che si scelgono di pubblicare.
Innanzitutto, devi immaginare il tuo sito web o i profili social del tuo business, come un vero e proprio
“giardino”. Inizialmente sarai spinto a piantare molti “fiori” e “piante” diverse tra loro, ma alcuni crescono
più velocemente di altri e alcuni, addirittura, appassiscono.
Detto in modo semplice, quindi, il Content Pruning non è altro che il processo di analisi e rimozione di
contenuti obsoleti, duplicati o poco rilevanti, consentendo così alle tue informazioni più preziose di stare in prima linea e di permettere alla tua realtà online di “spiccare” rispetto alle altre.

 

Tutti i vantaggi del Content Pruning

Se inizi ad applicare alcune delle tecniche del Content Pruning, non libererai solo dello “spazio” nel tuo
“giardino digitale”, ma anzi! È un’opportunità per ottimizzare e migliorare la qualità dei tuoi contenuti.

Così facendo, potrai:

1. Migliorare le performance delle tue pagine web, dato che il sito diventa più leggero e, di
conseguenza, più reattivo. L’esperienza dell’utente sarà di gran lunga migliore e anche per quanto
riguarda la SEO ci sarà un impatto positivo;

2. Migliorare il posizionamento della tua pagina nei risultati di ricerca, risultato che si ottiene se si
rimuovono tutti i contenuti obsoleti o duplicati;

3. Risparmiare lo spazio di archiviazione e ridurre di molto il carico dei tuoi server.

 

Come effettuare un Content Pruning efficace: Gli “strumenti da giardiniere” che dovrai usare

Dopo aver capito cos’è il Content Pruning e la sua importanza, dobbiamo concentrarci sul capire quali sono gli strumenti digitali che dovrai utilizzare per diventare un buon “giardiniere”.

 

1. Analizza sempre il traffico delle tue pagine con tool analitici (ad esempio, Google Analytics) per
capire quali sono le pagine meno visitate. Quest’ultime possono essere inserite tra i primi elementi
candidati per il “taglio”;

 

2. Abbi sempre cura della SEO e sistema ogni contenuto che risulta avere problemi di ottimizzazione.
Risolvere questo tipo di situazioni migliorerà di gran lunga la visibilità del tuo sito;

 

3. Leggi con attenzione i Feedback degli utenti, l’analisi dei commenti e delle interazioni possono
rivelare quali contenuti sono apprezzati e quali, invece, potrebbero essere migliorati o eliminati,
riuscendo così a comprendere sempre di più le esigenze e i bisogni del proprio target;

 

4. Mantieniti al passo con le tendenze del settore e segui i Trend di mercato, elimina i contenuti poco
interessanti e sostituiscili con informazioni più fresche e attuali;

 

5. Crea un file Excel con gli articoli del tuo blog relativi a eventi, festività o in generale contenuti con
una scadenza (per esempio “Strategie di Natale 2020” o “preparati all’evento di dicembre”).
In questo modo potrai andare a controllare regolarmente quali articoli dovrebbero essere aggiornati o
eliminati, in quanto la notizia si è consumata e non ha più senso che esista sul blog, oppure in quanto può diventare una risorsa utile, ma solo se svecchiata con qualche nuovo contenuto (e la correzione delle date).

 

Quante volte ti sarà successo di provare delusione nel vedere che un contenuto ben lavorato ha ottenuto meno successo del previsto? Sappi che non ottenere la risposta desiderata è un’esperienza comune e
anziché considerarlo un fallimento, dovresti vedere questa situazione come un’opportunità di crescita.

Il Content Pruning diventa, quindi, uno strumento per affinare la tua strategia e portare a casa risultati
sempre più soddisfacenti!

 

Vuoi conoscere altri metodi per migliorare la tua presenza online?
Contattaci per ottenere una consulenza gratuita e continua a seguirci sui nostri social!

Shine Online 💎

Chat
👋